lunedì 11 gennaio 2016

Bucarest Cosa Vedere-Dove Mangiare-Consigli Utili

Bucarest, la capitale della Romania, chiamata anche la "Piccola Parigi", mi ha davvero colpita positivamente, sono rimasta sorpresa di fronte ad una città piena di vita, di energia e dinamismo con voglia di riscatto dopo il tormentato passato. 

Una capitale che vale la pena visitare, senza troppi timori. Se vi state chiedendo: "Ma sarà una città sicura?" beh la mia risposta alla domanda è sì, chiaramente rimanendo nelle zone centrali senza avventurarsi nei quartieri popolari della città, potrete partire tranquilli, senza troppe preoccupazioni. Per facilitare la pianificazione del vostro viaggio e partire preparati, in questo post, in base alla mia esperienza personale, vi darò qualche consiglio utile su cosa vedere, su dove mangiare e dove dormire. Siete pronti? Si parte per la capitale rumena!!!



1- DOVE DORMIRE
Se come me, restate poco tempo a Bucarest, vi consiglio un alloggio vicino al centro, così da poter girare benissimo a piedi e raggiungere in poco tempo le attrazioni della città.
Io ho soggiornato al Bloc Colonadelor, ovvero una struttura (praticamente un ostello) diviso in 4 stanze e due bagni in comune con gli altri ospiti. L'alloggio probabilmente avrebbe bisogno di una ristrutturazione, le camere sono spartane ma pulite e calde, così come i bagni. Punto forte del Bloc Colondelor direi senza dubbio la posizione, a circa 1 km dalla Old Town (centro città) e 1,5 km dal Palazzo del Parlamento.
Se scegliete questa struttura, dopo la prenotazione mandate una email chiedendo le indicazioni per raggiungerla e il numero pin da digitare per entrare.

2-COSA VEDERE
Innanzitutto per arrivare al centro di Bucarest dall'Aeroporto Otopeni l'autobus da prendere è il numero 783, attivo 24 h, che passa ogni 20 minuti davanti all'uscita del terminal "Arrivi" dell'Aeroporto. La biglietteria si trova vicino alla fermata, chiedendo un biglietto per il centro, avrete una tessera da ricaricare nelle biglietterie automatiche ogni volta con le corse che vi occorrono.

La prima attrazione che vi consiglio di vedere è l'impressionante Palazzo del Parlamento, simbolo di Bucarest, costruito sotto la dittatura di Ceausescu, è tra gli edifici più grandi del mondo con i suoi 330 mila mq di superficie, secondo solo al Pentagono di Washington. Al suo interno ci sono ben 3100 stanze, ognuna con un suo stile e con arredi tutti provenienti dalla Romania. E' possibile visitare il Palazzo con una visita guidata (anche in italiano) della durata di circa 1 ora e mezza. Le visite non sono sempre uguali, perchè variano le stanze che vengono mostrate ai visitatori, in base anche alle attività che vengono svolte all'interno del Palazzo. Noi abbiamo visto solo un 2% dell'intera struttura.




Nel centro storico di Bucarest invece, avrete modo di vedere subito la differenza di come la città appare di  giorno e di come si presenta di sera, quando la vita notturna lungo la Strada SmârdanStrada ȘelariStrada Covaci e Strada Șepcari prende piede con le insegne luminose dei locali, la musica ad alto volume dei club e tanta, tantissima gente per strada. La via principale della Capitale Rumena si chiama Strada Lipscani.



Nel centro di Bucarest troverete anche le rovine della residenza di Vlad III di Valacchia, meglio conosciuto come Dracula, soprannominato "l'Impalatore" per la sua pratica di impalare i nemici".


Da vedere poi, l'Hanul lui Manuc, l'albergo più antico di Bucarest e uno dei simboli della città insieme al Parlamento. L'albergo ha un'importanza storica in quando sede di alcuni eventi significativi, come i colloqui preliminari per arrivare alla redazione e alla firma del Trattato di Bucarest, che pose fine alla guerra russo-turca del 1806-1812.
Indirizzo: Strada Franceza 62-64



All'interno del centro storico avrete modo di vedere anche tante belle chiese ortodosse, sia all'interno, che all'esterno.

In una piccola area vicino a Piața Universității (leggermente fuori dal centro storico) è possibile notare il Km 0, ovvero il punto di riferimento da cui si misurano tutte le distanze in Romania.



In piazza Roma, sul confine orientale del quartiere Lipscani, è presente la Lupa Capitolina, monumento donato dallo Stato Italiano a quello Rumeno.




3-DOVE MANGIARE
Senza nessun dubbio vi consiglio di entrare al Caru Cu Bere, una delle più antiche birrerie di Bucarest. Il locale è davvero particolare, tutto in legno con balconate in cui sono posizionati alcuni tavoli, vetrate decorate e una buona cucina, soprattutto a base di carne, ma anche zuppe e altre specialità della cucina rumena. Ad allietare la serata musica dal vivo. Ah dimenticavo...assolutamente c'è da prenotare se non si vuole fare la fila all'ingresso, in quanto il locale è sempre pieno.



Se invece volete mangiare qualcosa di veloce e di molto economico vi consiglio le panetterie/forni che si possono trovare in molte vie della città.


Per colazione vi consiglio il Tucano Coffee, una caffetteria davvero carina in cui potrete trovare caffè, tè, tisane, muffins e delle ottime torte di ogni tipo....merita davvero!
Indirizzo: Lipscani, 79





Nel periodo natalizio, come in molti paesi, è facile trovare mercatini di Natale con bancarelle di ogni genere e quelle sul cibo attirano sempre la mia attenzione per scoprire le specialità culinarie di ogni paese, in questo caso, della Romania.




Quindi Bucarest vi aspetta, con la sua particolarità, la sua energia, la sua gioia...come ricorda l'etimologia del nome, visto che "bucura" significa essere contenti. Vi consiglio davvero di scoprire le mille sfaccettature di una capitale europea forse ancora troppo sottovalutata.


14 commenti:

  1. Ciao Elisa, mi fa piacere sentire che ti è piaciuto il viaggio a Bucarest. Io sono di origine rumena, ma ora ho la cittadinanza italiana,ormai abitiamo qua, la vita ci fa fare delle nuove esperienze, ma non mi dispiace. Nel Bucarest ho un cognato e qualche volta andiamo a trovarlo, è veramente una bella città anche se è molto affollata. Ci sono tante cose da visitare e da vedere. Non spesso si parla bene del nostro paese per questo mi fa piacere sentire che è stato un viaggio gradito, al punto di pubblicizzarlo. Un abbraccio e un buon lunedì ! Claudia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Claudia, si Bucarest mi è piaciuta, ci sono stata solo un weekend ma ho potuto apprezzare molte cose che la città è in grado di offrire...poi nel periodo natalizio aveva un fascino davvero particolare...quante luminarie ;-)

      Elimina
  2. Grazie del tuo ricco e particolareggiato reportage, mi hai fatto vedere una città che non conoscevo e che non avrò modo di vedere a breve!!!
    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :-D son contenta di averti fatto fare un viaggio anche se solo virtuale ;-)

      Elimina
  3. non sono mai stata a bucarest, ma sembra davvero splendida!

    RispondiElimina
  4. In effetti abbiamo in genere una cattiva idea di questa città per la storia che abbiamo sentito in passato. Però devo dire che è evidente che sono stati fatti dei grossi passi in avanti.

    Fabio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, dopo esserci stata senza dubbio posso dire che Bucarest sta facendo passi avanti.

      Elimina
  5. Non ci sono mai stata... ma partirei subito!!! Splendide le foto, grazie !!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta che ti è piaciuto il tour virtuale ;-)

      Elimina
  6. io ci sono stata 6 anni fa! Un freddo!!!!! :D
    Avessi letto allora qst tuo articolo mi sarebbe stato utilissimo!!! invece eravamo squattrinati ma innamorati! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Elena anche io essendoci stata a dicembre ho sentito un freddo...e per fortuna che ci sono capitate due giornate di sole ^_^

      Elimina
  7. un post utile ed interessante per chi come me non ha mai visitato questa città.
    baci
    Alice

    RispondiElimina
  8. ma che meraviglia cara...grazie per aver condiviso queste bellissime foto!!! :-))
    Un abbraccio,ciao a presto <3

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Votami

sito internet