venerdì 22 febbraio 2013

CEFALONIA (Grecia) COSA MANGIARE E COSA VEDERE

cefalonia_myrtos_beach

Cefalonia, è una bellissima isola greca, il cui nome secondo la mitologia deriverebbe dal re Kephalos i cui quattro figli avrebbero fondato le città di Sami, Pali, Krani e Pronnoi.
Qui i panorami sono senza dubbio mozzafiato, con rocce, boschi, villaggi pittoreschi e un mare cristallino che fanno di Cefalonia un vero incanto.  

Dal punto di vista storico come non ricordare l'eccidio di Cefalonia avvenuto nel 1943, quando i soldati italiani stanziati a Cefalonia durante la seconda guerra mondiale, dopo l'armistizio dell'8 settembre del 1943, rifiutarono l'intimidazione di disarmo fatta dai tedeschi, e nonostante la resa seguita a molti giorni di combattimento ne seguirono forti massacri con enormi perdite di vite umane da parte della divisione Acqui (se volete approfondire questo tema vi consiglio questo puntanta de "La Storia siamo noi" della Rai).

Nel 1953 ci fu poi un disastroso terremoto che portò molti abitanti dell'isola ad emigrare.
  
Ma tornando a parlare delle bellezze dell'isola, in questo post cercherò di darvi consigli su cosa vedere e cosa assolutamente mangiare a Cefalonia.
Infatti, proprio ieri mi è tornata alla mente la mia vacanza a Cefalonia preparando due cibi tipici della cucina greca: L'INSALATA GRECA e lo YOGURT GRECO.
Vi spiego come realizzarli a casa. 

INSALATA GRECA

INGREDIENTI:
  • insalata lattuga
  • 2 piccoli cetrioli
  • 2 pomodori rossi
  • mezza cipolla rossa dolce
  • 5-6 olive nere
  • feta greca
  • origano
  • olio

PREPARAZIONE:
Per prima cosa lavate, asciugate e tagliate l'insalata. Lava i cetrioli, sbucciali e tagliali a fettine di mezzo centimetro. Sbucciate, lavate e tagliate la cipolla a fette sottili. Lavate i pomodori e tagliateli a pezzi di media grandezza. Tagliate a cubetti la feta greca. Ora componete la vostra insalata, mettendo in una ciotola per prima cosa l'insalata, poi i cetrioli, le cipolle, i pomodori, l'olive e per ultimi i cubetti di feta greca.
Aggiungete un po' di origano e un filo di olio extravergine di oliva. Se vi piace potete aggiungere anche un po' di aceto.

YOGURT GRECO

INGREDIENTI:
  • 1 vasetto di yogurt al naturale con fermenti lattici vivi (a temperatura ambiente)
  • 1 litro di latte intero (a temperatura ambiente)
  • 1 pentola grande
  • 1 vecchia coperta di lana
  • 1 scatola grande con coperchio
  • barattoli di vetro con tappo

PREPARAZIONE:
Portate ad ebollizione il latte e lasciatelo sobbollire per circa 10 minuti. Fatelo raffreddare (la temperatura deve essere di circa 40°). Con un cucchiaio eliminate la strato superficiale che si è formato sulla pentola.
Diluite lo yogurt con due cucchiai di latte tiepido, poi versatelo nella pentola mescolando con cura.
Versate lo yogurt nei barattoli di vetro e richiudeteli con il tappo. Avvolgeteli nella coperta di lana, riponeteli nella scatola coprendola con il coperchio e lasciate riposare in un luogo caldo e buio (per esempio all'interno di una credenza) per 7-10 ore per avere la fermentazione.

Al momento di consumare lo yogurt potete aggiungere del miele di acacia, dei cereali o pezzetti di cioccolato.

ALTRE SPECIALITA' 

Il GYROS, una piadina arrotolata farcita con carne di maiale, pomodoro, cipolla, patatine fritte, e la tipica salsa tzatziki (salsa di yogurt, cetrioli e aglio).
Da provare anche la BIFTEKI, che è una grande polpetta contenente cipolla, prezzemolo e aglio.
Per i dolci vi basterà andare in una pasticceria e ne troverete davvero tanti, sopratutto a base di mandorla, noci, miele e cannella.




E dopo aver mangiato le specialità greche...
CHE COSA VEDERE ?
Abbiamo scelto il mese di maggio per la nostra vacanza e l'isola, si presenta con pochissimi turisti e questo la rende ancora più magica.
Passiamo da una spiaggia all'altra ammirando i paesaggi, assaporando la quiete che questo periodo dell'anno ci riesce ancora a regalare, ascoltando il rumore del mare e senza rinunciare ad un bel bagno nell'acqua cristallina che è un po' fredda a primavera, ma basta portare con se una muta e la vacanza diventa a 360°, godendosi l'isola per tutto ciò che offre: mare, sole, città e spiagge.   

SPIAGGIA DI KAMINIA (Mounda beach) 
Spiaggia a Sud dell'isola, vicino al paese Ratzakli, questa è la spiaggia preferita dalla tartaruga Caretta Caretta che fa moltissimi chilometri per deporre qui le uova. 



SPIAGGIA DI ANTISAMOS
Avete mai visto il film  "Il mandolino del Capitano Corelli"? E' proprio in questa spiaggia, tra le più belle dell'isola, che hanno ambientato il film con Nicolas Cage e Penelope Cruz. 



MELISSANI CAVE (o Lago di Melissani)
Per vedere la grotta si prendono delle barchette che fanno il giro del lago e si possono ammirare le sfumature meravigliose delle acque che cambiano mentre il sole si infila dall'alto.
E' tutto molto turistico, infatti il giro dura decisamente poco, giusto il tempo di fare qualche foto, ma è un'attrazione da non perdere se si va a Cefalonia.  



MYRTOS BEACH
Una delle spiagge più fotografate della Grecia, si arriva alla spiaggia scendendo dall'alto e il paesaggio che si prospetta è mozzafiato.  
   


ASSOS
Un paesino molto suggestivo, poco più a nord di Myrtos. Assolutamente da vedere.
Assos, appoggiata al mare, la sera si specchia con tutte le sue luci ed ombre.
Ci sono taverne e ristoranti per i quali il tempo sembra si sia fermato, invitando i visitatori ad assaggiare deliziosi piatti tipici. 
  


ASSOS visto dall'alto




FISKARDO ed ITACA 
Per vivere una bellissima ed indimenticabile esperienza consiglio di prendere una barca, al porticciolo di Fiskardo troverete diverse società che noleggiano delle piccole barche a motore. Con la barca incontrerete tantissime calette in cui fermarvi.


Da Fiskardo si vede la famosissima isola ITACA, patria dell'eroe leggendario Ulisse, che potrete raggiungere con la vostra barchetta in circa un ora.

  


MONASTERO DI AGIOS GERASIMOS
Agio Gerasimos, è il santo patrono dell'isola, ed il monastero, sull'altopiano di Omala, la meta più importante di pellegrinaggio di Cefalonia.  
Oltre alla chiesa, nel monastero si trova la cappella costruita sopra la grotta di Gerasimos, che si dice sia stata stata scavata con le sue stesse mani.



ARGOSTOLI (Capoluogo dell'isola)
  


1 commento:

  1. Bellissime foto!! Sono stata in tanti posti della Grecia, Cefalonia mi manca e devo dire che un pensierino devo farcelo. Approvo incondizionatamente la scelta del mese di maggio. Io, ahimè, posso spostarmi solo nelle settimane centrali di agosto...una tragedia per i costi e la confusione! Un bacione

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Votami

sito internet